Le Stelle dell’Emilia Romagna: una giornata piena di ciclismo

Giornata piena di ciclismo sabato scorso nella sala conferenze del CONI Regionale di Bologna. Al mattino un incontro con le società ciclistiche della regione per fare il punto della stagione appena conclusa e per tracciare le linee operative per il prossimo anno. Al pomeriggio la nona edizione della festa “Le Stelle dell’Emilia Romagna”, un’iniziativa che piace, voluta dal Presidente Davide Balboni alla quale la presidenza Giorgio Dattaro ha dato continuità. Per i 32 giovanissimi, femmine e maschi, che hanno primeggiato nei meeting regionali strada e cross country una vera festa con le medaglie consegnate da Adriano Malor, ospite d’onore perchè “Sportivo dell’anno”. Un riconoscimento pubblico importante perchè il futuro passa attraverso l’attività ben fatta del settore giovanile. Un argomento, questo, caro al padrone di casa, il presidente del CONI regionale Umberto Suprani che ha definito lo sport “l’immagine del nostro paese, una leva di grande efficacia sul piano sociale, culturale, educativo e con rilevanti ricadute economiche”. Nella conferenza stampa del primo pomeriggio il presidente Giorgio Dattaro ha  illustrato l’attività della regione che forte di 194 società e di 7537 tesserati, ha inviato rappresentative regionali a manifestazioni ciclistiche e ha promosso e organizzato corsi e convegni di formazione e di aggiornamento. Uno per tutti quello per giudici di gara, 9 nuovi giudici a fronte di 4 uscenti per limite di età, un grazie a Luciano Bettini, Sergio Mezzini, Marino Nanni e Gabriele Strozzi. Buoni i risultati su strada, eccellenti quelli su pista che ha riportato per il secondo anno consecutivo l’Emilia Romagna in vetta al medagliere. Un turbinio in sala di maglie tricolori provenienti da tutte le discipline del ciclismo in un clima festoso che ha accolto il premio Fair Play assegnato a Dino Salvoldi, apprezzato tecnico della nazionale femminile. Una regione, la nostra, che ha espresso la campionessa del mondo Rachele Barbieri nello scratch, la campionessa mondiale ed italiana Francesca Porcellato nel paraciclismo linea e crono, il campione mondiale XCO Francesco Ferrari  nonchè i campioni europei downhill Giuliana e Stefano Gollini e Gianpaolo Mazzini. A premiare l’iridato Vittorio Adorni, il tecnico della nazionale Under23 Marino Amadori e dalla Vice presidente Daniela Isetti.  nel suo intervento ella ha espresso soddisfazione perchè l’Emilia Romagna riesce a fare ciclismo di alto livello ed esprime parecchi dirigenti inseriti in commissioni nazionali. Presente per il Comune di Bologna la Consigliera addetta allo sport Maria Caterina Manca. Non potevano certo mancare i riconoscimenti alle società Pedale Azzurro Rinascita, SC Cotignolese, e SC Fiumicinese che hanno conquistato i primi tre gradini del podio nelle classifiche dei meeting regionali giovanissimi. A sfilare anche il VC Cattolica e la Santerno Fabbi Imola che hanno ricevuto il Premio “Gianni Sinoppi” come miglior organizzatori di manifestazioni ciclistiche, mentre il premio “Comunicazione e Media” è andato al giornalista Mino Farolfi. Luca Fabbri, invece, ha ricevuto il premio del Palio vinto dal CP di Ravenna.