Sofia Collinelli partita per i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires

Ciclismo, Sofia Collinelli (VO2 Team Pink) partita per i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires

Lunedì sera da Fiumicino è iniziata l’avventura degli 84 azzurri di 28 discipline. Per i quattro ciclisti, cinque prove dal 13 al 17 ottobre con i titoli di combinata maschile e femminile in palio. La “panterina” ravennate: “Emozione grandissima”

 

PIACENZA, 2  OTTOBRE 2018 –  E’ ufficialmente partita nella serata di lunedì dall’aeroporto di Fiumicino l’avventura di Sofia Collinelli, atleta del VO2 Team Pink prossima protagonista ai Giochi Olimpici Giovanili 2018 (YOG) in programma a Buenos Aires (Argentina) dal 6 al 18 ottobre. La ciclista ravennate del sodalizio piacentino, infatti, è una delle quattro tessere del mosaico italiano delle due ruote per l’evento, che a sua volta si inserisce in un panorama di 84 atleti azzurri impegnati in 28 differenti discipline. La Juniores romagnola (figlia d’arte, papà Andrea è stato oro olimpico ai Giochi di Atlanta 1996 nell’Inseguimento individuale) è stata selezionata insieme a Simone Avondetto (Silmax Racing Team), Tommaso Dalla Valle (Pressix P3 Mito Sport) e Giada Specia, atleta del Team Velociraptors, con la delegazione azzurra (composta per regolamento da atleti 2000 e 2001, quindi Juniores) diretta dai ct Rino De Candido e Mirko Celestino.

Per loro, nel mirino le medaglie nella Combinata maschile e femminile, con una formula che prevede la somma dei punti acquisiti nei cinque differenti gare, tre su strada e due di mountain bike: cronosquadre (13 ottobre), prova in linea (14 ottobre), criterium (17 ottobre), eliminator (15 ottobre) e cross country short (16 ottobre). Così, gli azzurri comporranno due squadre (una maschile e una femminile) che gareggeranno in tutte e cinque le prove. La particolarità sarà cimentarsi anche nell’”altra” specialità, con la Collinelli – per esempio – che oltre a farsi valere nel suo naturale settore strada cercherà di far bene anche nell’inedita mountain bike.

“E’ un’emozione grandissima – ha confessato Sofia alla partenza – ed è molto bello riviverla dopo la partecipazione agli EYOF dello scorso anno. E’ davvero grandioso essere qui e partecipare con la nazionale italiana”.