Il “Premio Sicurezza” è assegnato al direttore di corsa Raffaele Babini

da Ufficio Stampa Progetti Scorta

Per l’anno 2018, Il “Premio Sicurezza” è assegnato al direttore di corsa Raffaele Babini.

Questa la scelta del Comitato designatore composto da Roberto Sgalla, Ruggero Cazzaniga, Matteo Montaguti, Orlando Maini, Eugenio Amorosa, Silvano Antonelli.

Il Premio, annualmente conferito a persona o società particolarmente distintasi in fatto di sicurezza nelle gare ciclistiche, verrà consegnato in occasione della 27ª edizione de “Il Giorno della Scorta”, in programma domenica 25 novembre, presso la Sala Consiliare del Comune di Faenza.

Raffaele Babini, classe 1950, faentino, con un buon trascorso di ciclista, quando, a causa due gravi cadute,  è costretto ad abbandonare le gare con in tasca già il contratto per passare professionista.

Nel 1975 diventa Giudice di Gara ma la sua passione prevalente lo porta presto a vestire esclusivamente i panni del direttore di corsa fino ad abilitarsi nel 1986  per la gare professionistiche.

Con un palmarès di gare dirette davvero invidiabile, nel 2008 raggiunge l’apice della sua carriera entrando nello staff dell’RCS Sport, chiamato a collaborare per la direzione corsa del  Giro d’Italia, Tirreno-Adriatico, le classicissime Milano-San Remo e Giro di Lombardia, e tante altre che oggi si svolgono pure negli Emirati arabi.

E’ il direttore di corsa sul quale tutti gli organizzatori vorrebbero poter contare e che, per chiunque abbia l’opportunità di lavorare con lui, è come essere a scuola di sicurezza ogni volta.

Quando può non disdegna di collaborare per l’organizzazione e la direzione delle gare minori.

È impegnato a tutto tondo per la promozione e la diffusione in qualità anche di presidente della S.C. Faentina.