Ciclismo riminese in festa: premiati atleti e dirigenti

RICCIONE (RN) – In un Palazzo del Turismo “multicolore” per via dei tanti baby ciclisti in divisa sociale, si è celebrata la festa annuale del ciclismo riminese, con premiazioni ed interviste ai protagonisti della stagione agonistica, conclusa a metà ottobre. A fare gli onori di casa il presidente della Federciclismo provinciale Massimo Squadrani, affiancato dal presidente della federazione regionale Giorgio Dattaro e dal commissario tecnico della nazionale di ciclismo under 23 Marino Amadori. Microfono in mano allo speaker gabiccese Ivan Cecchini, con in bella mostra la maglia gialloblu di campione provinciale riminese, che quest’anno è stata appannaggio Matteo Valentini e Giada Meletti tra gli esordienti strada, Mattia Urbinati e Giulia Giorgio tra gli allievi strada, di Matteo Ubaldini tra gli esordienti pista (corsa a punti). Premiato anche Lorenzo Anniballi, campione regionale nella velocità su pista della categoria esordienti. Folta la rappresentanza di biker premiati, a testimonianza che il movimento della mountain bike è in costante crescita: Alex Tozzi tra gli allievi XC, mentre nell’enduro hanno brillato Alessandro Resi, Giuseppe Lividini, Enrico Fucci e Marco Vitali.

Non solo giovani, ma anche senior uomini e donni, nell’ottica di un connubio sempre più marcato tra mondo agonistico giovanile e ciclismo amatoriale: premiati tra gli amatori Maria Cristina Prati, campionessa del mondo di granfondo Master 4, e Michele Rosa che ha colto la medaglia di bronzo ai campionati italiani di paraciclismo.

Una menzione, con riconoscimento, anche per i dirigenti “storici” delle società del territorio, vere fucine di talenti: non poteva mancare Rino Sarpieri, presidente della Polisportiva Fiumicinese di Fiumicino, Daniele Bertozzi in rappresentanza del Team del Capitano di Santarcangelo di Romagna, e Luciano Fiori dirigente della Eurobike Riccione.

Infine la platea di ospiti: oltre ai già citati Dattaro e Amadori, sul palco sono intervenuti Alberto Braghetta ed Alessandro Ferraresi della Federciclismo regionale, Doriano Montanari del comitato di Forlì-Cesena, Rodolfo Zavatta del Coni di Rimini, Piotr Ugrumov ex campione di Giro e Tour, dal 2019 direttore sportivo degli allievi della Eurobike Riccione. Il mondo economico e turistico era rappresentato da Maria Grazia Nicoletti del Consorzio Bike Hotel di Riccione, mentre l’ambito istituzionale ha visto l’intervento di Stefano Caldari, assessore al Turismo e Sport di Riccione. Presenti anche numerosi direttori di corsa, giudici di gara e tutte le società del territorio provinciale.

E adesso, i ciclofili riminesi sono già proiettati verso il 2019, che vedrà l’Emilia-Romagna protagonista del grande ciclismo con cinque giornate del Giro d’Italia, le prime tappe del Giro Under 23, alcune delle più belle granfondo e forse qualche altro grande evento di caratura nazionale ancora in fase di definizione.