Serenità, Concretezza e Formazione al Convegno Tecnico dell’Emilia-Romagna

Serenità, Concretezza e Formazione: queste le risultanze dell’interessante Convegno Tecnico Regionale dei Giudici di Gara dell’Emilia-Romagna che si è svolto domenica, 3 febbraio, a Bologna, ospiti del CONI regionale.

Convegno aperto dai saluti del Presidente del CRER Giorgio Dattaro, da sempre a fianco della categoria per il rispetto delle regole, della Vice Presidente FCI Daniela Isetti, di Patrizia Pietra in rappresentanza della CNGG e del Consigliere regionale referente per i Giudici di Gara Sandro Baldissarri.

Dopo la consegna dei Distintivi d’oro per sopraggiunti limiti d’età ai colleghi Luigi Dall’Alpi e Gabriele Menghini, le giovani Federica Fortini e Alice Montali hanno esposto con chiarezza alla folta platea le novità regolamentari delle varie discipline, dalla strada al fuoristrada ai giovanissimi.

Sempre in tema di novità Patrizia Pietra ha presentato le modifiche più salienti apportate al Regolamento Operativo dei Giudici di Gara, sempre più attento agli aspetti comportamentali nonché formativi di una categoria che deve necessariamente stare al passo di uno sport in continua evoluzione, punto cardine dell’attività della CNGG in questi anni.

Attenzione ed apprezzamento per il lavoro svolto a tutti i livelli alla famiglia dei Giudici dell’Emilia-Romagna sono arrivati anche dal Presidente della CNGG Antonio Michele Pagliara, che ha raggiunto la riunione con una sorprendente videochiamata.

I lavori sono proseguiti con la relazione della Presidente della CRGG Giulia Laghi, che con concretezza ed equilibrio in questo biennio è riuscita a riportare la serenità e l’unità dei Giudici all’interno di una regione in passato troppe volte divisa, riportando al centro dell’attenzione la competenza e la formazione, rivolta in particolare alle nuove leve, ben 15 i colleghi entrati a far parte della categoria negli ultimi 2 anni.

Ottima collaborazione riconosciuta alla categoria dai Responsabili delle varie strutture tecniche regionali, a significare come il lavoro di squadra dia sempre buoni risultati.

Molto interessante l’approfondimento “La preparazione della gara: differenti prospettive per un unico obiettivo” nel quale si è riflettuto sull’approccio e sulle attività da eseguire nei giorni precedenti la gara fino al momento della partenza per poi potersi dedicare con la massima attenzione alle fasi di gara. Relatori Luigi Lucchesi, Coordinatore della Commissione Regionale Direttori di Corsa e Sicurezza,  nelle vesti di Caposcorta; Raffaele Babini Direttore di Corsa Professionisti collaboratore di RCS ma anche di tante società del territorio, mentre i diversi ruoli della Giuria- Presidente, Giudice d’Arrivo e Giudice in Moto- sono stati affrontati da Giulia Laghi e dai colleghi Gabriele Rigoletti (Commissario Internazionale UCI) e Gabriele Dainelli, quest’ultimi designati e impegnati in eventi di alto livello nel 2019 tra cui il Giro d’Italia.

A chiusura dell’intensa giornata l’intervento del Giudice Sportivo Regionale Sergio Mezzini, che ha dato una serie di suggerimenti ai Presidenti di Giuria in merito all’invio dei documenti necessari all’omologazione.